Estate Europa Inverno Weekend

Amsterdam cosa fare: i miei 8 consigli per visitare la città

on
Dicembre 20, 2015

Amsterdam, cosa fare? abbiamo l’imbarazzo della scelta sulle attività da fare in città!

Il mio viaggio ad Amsterdam e le espereinze he ho fatto mi hanno dato modo di scoprire davvero una Amsterdam alternativa a quella che pensavo fosse.

E parlo di Amsterdam alternativa perché la maggior parte della gente che sente parlare di un viaggio ad Amsterdam, pensa ad un certo tipo di turismo legato principalmente alle droghe leggere e non appena tu dici: “vado ad Amsterdam”, loro iniziano a guardarti con sorrisetti sarcastici, ad intendere: “eh lo so cosa vai a fare!”.

E invece no, Amsterdam non è solo Coffee shop e quartiere a luci rosse. Questi sono piuttosto elementi integranti di una cultura che rispecchia l’apertura mentale di questo paese, mentre spesso vengono solo esasperati turisticamente.

Soprattutto in merito ai coffee shop, l’opinione sociale è molto diversa dalla realtà dei fatti, in quanto questi sono dei semplici punti di aggregazione, dove certo si può fumare, consapevolmente e responsabilmente e dove non ci si sballa con alcol, quasi lontani perciò dallo sballo comunemente definito.

Questo articolo non volge a difendere le droghe leggere ma nemmeno ad associare Amsterdam strettamente a quel tipo di turismo, quando invece la città ha tante cose da fare.

Clima open mind, angoli suggestivi e romantici tra i canali, luci che si riflettono nell’acqua, attività per tutti i gusti. 

Le sue piazze, le biciclette disseminate ovunque, il colore dell’acqua che vivacizza i toni, la mancanza della metro compensata dai tram operativissimi che collegano la città, oltrepassano i canali, collegano le zone: Amsterdam è una città a misura uomo dove la natura è lontana ma vicina e dove qualche tulipano qui e lì regala un tocco di colore alla città!

Amsterdam cosa fare

Il mio intento con questo articolo è raccontarvi la città come io l’ho vissuta durante un viaggio, lavorativo peraltro, e elencarvi le 8 esperienze più belle da fare in città, qui di seguito:

1. Amsterdam cosa fare: crociera lungo il fiume Amstel

La nostra crociera è partita da davanti la stazione di Amsterdam Centraal, da dove parte la maggior parte di queste, e la crociera che abbiamo scelto è stata la Light festival canal cruise, serale, 75 minuti di navigazione attraverso spettacoli luminosi, creazioni artistiche, sculture di luci e proiezioni create da artisti contemporanei all’aperto, è davvero uno spettacolo!

Il costo è un po’ più alto rispetto alle normali crociere (costa infatti € 24.00) ma se disponibile (credo sia stagionale) ne vale davvero la pena!!!

Per le crociere classiche invece il costo si aggira attorno ai 16€ sia per quella diurna che notturna e le compagnie che la propongono sono diverse.

Light festival canal cruise

2. Amsterdam Canal bus hop on/hop off

Alternativa ai più comuni bus hop on/off, questa crociera gira i canali e ricongiunge Amsterdam alla mia amata Venezia, dove le vie di comunicazione e collegamento sono gli stessi canali e i mezzi di trasporto i vaporetti.

Si perché Amsterdam richiama proprio Venezia, con un centro prettamente pedonale (tram escluso): è come se fosse una Venezia più grande, più moderna, con un po’ meno acqua e le strade.

Il pass costa circa 25€ ed ha una durata di 24 ore.

Potreste eventualmente approfittare dell’esperienza il primo giorno in città, così da avere un inquadramento generale della dislocazione dei monumenti!

Il battello è inoltre multilingue, si può salire e scendere tutte le volte che uno vuole e riprendere il tour sulle imbarcazioni seguenti; conta di 3 linee e circa 17 fermate.

amsterdam cosa fare

3. Amsterdam cosa fare: Visitare il BloemenMarkt

Aperto tutto l’anno e da non perdere, BloemenMarkt è il mercato dei fiori per eccellenza.

Qui si vendono in tutti i modi possibili: singoli, mazzi, anche solo i semini. Il mercato è davvero carino, composto da piccoli chioschetti, uno affianco all’altro.

E’ inoltre l’unico mercato galleggiante in Europa, si colloca infatti su delle chiatte sul Singel, uno dei canali della città, dal 1862.

Particolare è il mese di dicembre, dove oltre che di fiori, il mercato si popola anche di abeti e pini natalizi, tradizionali o moderni, veri o finti e non è inusuale vedere persone che si allontanano dal mercato con l’albero in spalla, dopo averlo acquistato.

bloemenmarkt

4. Amsterdam cosa fare: a spasso tra i musei

Che siate amanti o meno della cultura e della frequentazione di musei, non potete non fare un giretto nella zona dei musei della città, che si sviluppano attorno al parco Museumplein e dove si trovava anche la turistica scritta I love Amsterdam per qualche foto

I love Amsterdam scritta

Qui è sicuramente degno di nota il Van Gogh museum, incentrato sulla figura del pittore fiammingo, da visitare! L’ingresso costa sui 18€ per persona.

Inoltre nell’area si trovano spesso anche varie installazioni artistiche, ad espressione dell’anima della zona! Inoltre nel periodo natalizio vi potete trovare diverse bancarelle di artigianato locale.

amsterdam cosa fare

Altro museo decisamente più industriale e per gli appassionati di birra può essere l’Heineken Experience, un po’ spostato dall’isola dei musei in quanto all’interno dell’edificio della nota casa di birra. L’ingresso costa circa € 18.00 e comprende 2 birre a testa, giusto per onorare la casa di birra Olandese.

amsterdam heineiken experience

Per quanto riguarda la casa di Anne Frank, secondo me la visita non vale molto la pena, poiché la casa è molto musealizzata.

Esperienza interessante è invece quella dello Amsterdam Xtracold Icebar, dove potrete bere un cocktail in  un bicchiere ghiacciato dentro ad un igloo. L’ingresso è di € 19 circa con due consumazioni incluse.

5. Amsterdam cosa fare: mangiare nel ristorante cinese galleggiante

Si chiama Sea Palace e si trova poco lontano dalla stazione di Amsterdaam Centraal, 8 Oosterdokskade ed è il ristorante cinese di Amsterdam, unico nella sua specie! Davvero particolare.

Impossibile non notarlo dall’esterno e non riconoscerlo, sembra quasi un museo sia fuori che dentro!

Noi abbiamo cenato qui al termine dalla nostra crociera serale, il posto è molto bello e decorato in tipico stile cinese, veramente da foto, con luci soffuse che lo rendono molto romantico ma adatto anche a gruppetti di persone.

I prezzi sono alti rispetto a quelli standard dei ristoranti cinesi ma le porzioni molto abbondanti, il servizio è molto buono e i camerieri sono molto accoglienti e simpatici e nonostante tutto è sempre un’esperienza particolare da fare in città.

Ecco qui la mia recensione: https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g188590-d697011-r343039937-Sea_Palace-Amsterdam_North_Holland_Province.html

sea palace amsterdam ristorante cinese sea palace amsterdam

6. Amsterdam cosa fare: degustare il cibo tipico olandese

Tra i tanti ristoranti di tutte le etnie presenti in città, consiglio di mangiare almeno una volta del cibo tipico.

Quando viaggio cerco sempre di mangiare almeno una volta del cibo tipico della zona, per capire quali sono i sapori della terra che ci sta ospitando in quel momento!

La cucina olandese è molto speziata e abbastanza pesantina ma molto buona, consiste per lo più di piatti unici composti da carne con salse e patate, peperoni o simili.

Consiglio di provare il ristorante De Blauwe Hollander, Leidsekruisstraat 28 | Leidsekruisstraat 28, 1017 RJ Amsterdam. La cena è stata molto soddisfacente: ampia scelta di piatti tipici, ottimo rapporto qualità/prezzo e servizio! Mi raccomando prenotate poiché spesso il locale è pieno. Ecco qui la mia recensione: https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g188590-d948896-r343038836-De_Blauwe_Hollander-Amsterdam_North_Holland_Province.html

de blauwe hollander amsterdam

7. Se avete tempo cosa vedere nei dintorni di Amsterdam

Assolutamente da fare è una gita ai mulini di Zaanze Schans-Zandam, bellissimi davvero, un posto unico ed eccezionale! Per maggiori informazioni sulla località e su come raggiungerla vi invito a leggere il mio articolo qui di seguito: I mulini olandesi di Zaanse Schans-Zandam

8. Consiglio su dove alloggiare?

Come detto, Amsterdam è una città con un centro prettamente pedonale e con una buona rete di collegamenti via tram, la cosa ideale è quindi soggiornare in zona centrale e magari vicina a qualche fermata della rete.

Attenzione all’hotel che scegliete: lo standard dei servizi non è molto alto, quindi scegliete a parer mio almeno un hotel 3 stelle o comunque dei posti con buone recensioni verificate, altrimenti rischiate di ritrovarvi in trappole per turisti con pulizia pari a zero.

Io ho soggiornato presso l’hotel Okura Amsterdam, Ferdinand Bolstraat 333 1072 LH Amsterdam The Netherlands • +31206787111, un po’ fuori dal centro ma lo stesso abbastanza comodo e facilmente raggiungibile con i mezzi.

Purtroppo lontano dai miei standard di alloggio poichè si un tratta di un 5*, è sicuramente un hotel bellissimo dotato di spa. In questo caso, essendo stata ad Amsterdam per lavoro ho potuto godere di questa bellissima location.

Per concludere…quando andare?

Io ho visitato la città nel mese di dicembre, poiché ne ho avuto l’opportunità in quel periodo, ma Amsterdam è sempre bella.

In dicembre e inverno ha un fascino natalizio che emoziona da classica capitale nordica, in primavera è colorata dai tulipani, d’estate e d’autunno potrebbe essere una buona idea per un week-end alternativo!

Siamo giunti alla fine anche di quest’articolo, spero di esservi stata d’aiuto, di avervi fornito una visione di Amsterdam non prettamente comune e non esitatemi a contattare se avete bisogno!!!

Buon viaggio e…

Enjoy Amsterdam!!!

TAGS
RELATED POSTS

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Silvia Pellizzon
Venezia, IT

Ciao! Due informazioni veloci su chi sono: mi chiamo Silvia, ho 30 anni e vivo in provincia di Venezia. Per me viaggiare è parte integrante della mia vita. Lo faccio da sempre. Da bambina era tutto semplice e bellissimo, crescendo però mi sono accorta di quanto possa essere complicato viaggiare se non si è ben informati, così la mia passione è diventata anche un lavoro. Oggi ho deciso di iniziare a condividere i miei viaggi e la mia esperienza nell'organizzazione per cercare di essere d'aiuto a chi sceglie di aprire la propria mente visitando nuovi luoghi!

Seguimi su Facebook!
Archivio Articoli