cosa vedere ad harlem
Estate Intercontinentali

Cosa vedere ad Harlem: il quartiere gospel di New York

on
Luglio 30, 2017

Itinerario: Harlem, Upper West Side, Bryant Park, Times Square

Day 2, Sunday July 30th

Il nostro primo giorno ufficiale a New York!! Oggi vi racconto cosa vedere ad Harlem, il quartiere gospel e nero di New York.

Vi ricordo che potete trovare l’itinerario completo del nostro viaggio nell’articolo New York low cost: una settimana nella Grande Mela.

È infatti domenica e non ci possiamo di certo perdere una messa gospel a Harlem, una delle cose da fare nel quartiere.

Prendiamo la metro dal nostro hotel e scendiamo alla fermata 125st: ci troviamo in una New York completamente diversa! rimangono i grandi viali e edifici, ma il traffico è inesistente e si sente del silenzio.

Harlem è il quartiere nero per eccellenza, passeggiando per le sue vie troviamo parchetti in mezzo ad aree residenziali con ragazzi che giocano a basket, altri gruppetti attorno ad uno stereo con musica hip-hop! Wow è questa la New York che immaginavo!

E’ questa la New York dei film, solo a leggere il nome del viale centrale, Malcolm X Boulevard, un turbine di sensazioni diverse e di scene cinematografiche passano per la testa…

Cosa vedere ad Harlem

Cosa vedere ad Harlem: la messa Gospel!

Tornando al nostro programma di viaggio, avevo visto qualche chiesa consigliata per la messa gospel, ma in realtà ne troviamo una quasi per caso lungo la strada ed entriamo, dato che il tempo ormai stava passando. Attenzione: le messe iniziano tutte circa per le ore 11.00.

Non molto turistica, la Salem United Methodist Church, 2190 Adam Clayton Powell Jr Bl, all’altezza della 130th Street, è ubicata sulla 7th strada, frequentata da locali e pochi turisti è stata un’esperienza unica!!

Allegria, gioia, canti e battiti di mani accompagnano le parole del reverendo.

Cosa vedere ad Harlem

Dopo la prima bellissima esperienza, usciamo e camminando troviamo la Bethel Gospel Assembly, 2 E 120th St, New York, NY 10035, Stati Uniti.

Molto più grande e scenografica, bisogna essere puntuali per entrare ad assistere seduti alla celebrazione che alla domenica è alle ore 8.00 o 11.30.

Noi, arrivando dall’altra chiesa, non siamo giunti in tempo e abbiamo perciò guardato la celebrazione dal vetro esterno e seguito le parole tramite lo schermo posizionato sempre al di là della sala dove si celebra la messa.

E’ stata decisamente più emozionante la prima messa, vissuta dal vivo.

Curiosiamo nella struttura, scendiamo le scale e scorgiamo una palestra dove dei piccoli stanno giocando tutti assieme e un’altra sala gremita di persone sedute: entriamo e qui scopriamo la vera messa gospel!

Il vero sermone del reverendo a una popolazione completamente di colore, che ride e batte le mani, ci siamo sentiti parte di loro, accompagnati da sguardi sorridenti, la consiglio davvero.

Una vera esperienza all’interno della comunità autoctona è proprio quello che New York può offrire, gratuitamente, lontana dal turismo e dal frenetico stile di vita!

Cosa vedere ad Harlem: Marcus Garvey Park

Usciti dalla chiesa, ci immergiamo nel Marcus Garvey Park, luogo di aggregazione culturale, di partite di basket e domenica tra amici, tra le cose da vedere ad Harlem.

Ne approfittiamo per sederci e fare il punto in merito alla nostra prossima tappa, guardando una partita amatoriale di basket tra alcuni ragazzi, a ritmo di musica hip hop.

Cosa vedere ad Harlem

Cosa vedere ad Harlem: dove mangiare

Per pranzo, una sosta a Barawine Harlem, Malcolm X Boulevard, locale carino, cibo buono ma soprattutto sano, per questo prezzi altini ma comunque consigliato se in zona.

Ecco qui la mia recensione: https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g60763-d4662655-Reviews-Barawine-New_York_City_New_York.html

Passiamo il pomeriggio girando per il quartiere, costeggiando la Columbia University, arrivando nell’ Upper West Side, ci imbattiamo in una festa popolare del quartiere, ci inoltriamo nel Riverside Park e, buttando l’occhio verso il New Jersey, rientriamo verso il nostro hotel.

New York viaggio di una settimana
columbia university

Nel tardo pomeriggio, torniamo verso Times Square, per assaporarci la piazza e la zona, un po’ più riposati rispetto alla sera prima e ceniamo in uno dei tanti Shake & Shack che si trovano in città, nel nostro caso Shake Shack, 1333 Broadway, la catena è una garanzia!

Ecco qui la mia recensione: https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g60763-d911447-Reviews-Shake_Shack-New_York_City_New_York.html

Fine di giornata a…Bryant Park!

Una passeggiata finale per Bryant park, un bellissimo angoletto di paradiso, location di moltissimi film, con chioschetti e circondato da grattacieli.

Bryant Park

Tornati in hotel, approfittiamo del piccolo ma notevole roof-top del nostro hotel, dove si trova un bar carino vista Empire. Sorseggiamo il nostro cocktail e andiamo a letto!

Roof-top Hotel La Quinta New York

Costi per le visite della giornata: $ 0.00 – pranzi e cene esclusi

TAGS
RELATED POSTS

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Silvia Pellizzon
Venezia, IT

Ciao! Due informazioni veloci su chi sono: mi chiamo Silvia, ho 30 anni e vivo in provincia di Venezia. Per me viaggiare è parte integrante della mia vita. Lo faccio da sempre. Da bambina era tutto semplice e bellissimo, crescendo però mi sono accorta di quanto possa essere complicato viaggiare se non si è ben informati, così la mia passione è diventata anche un lavoro. Oggi ho deciso di iniziare a condividere i miei viaggi e la mia esperienza nell'organizzazione per cercare di essere d'aiuto a chi sceglie di aprire la propria mente visitando nuovi luoghi!

Seguimi su Facebook!
Archivio Articoli