Estate Intercontinentali

New York cose da visitare: Lower Manhattan

on
Agosto 1, 2017

Itinerario: 5th Avenue, Tribeca, Soho, Little Italy, China Town, World Trade Center memorial

Day 4 – Tuesday, August 1st

Rieccomi a parlarvi di New York e cose da visitare nella Grande Mela. Oggi è il quarto giorno che siamo in città ed ecco il nostro itinerario. Vi ricordo che per leggere gli altri giorni e il nostro itinerario completo, vi consiglio il mio articolo: New York low cost: una settimana nella Grande Mela.

New York cose da visitare: 5th Avenue

Iniziamo la nostra giornata a spasso nei dintorni dell’hotel con il naso all’insù tra i grattacieli alti, altissimi, come il Rockefeller Center, il Chrysler e il Flatiron Building, circondati da taxi gialli e rumore di elicotteri, costeggiando Madison Square Park e il Washington Square Park.

Oggi il nostro primo vero approccio con la Fifth Avenue e i suoi negozi, a cui pensiamo sia il caso di dedicarci un giorno intero.

New York cose da visitare

New York cose da visitare: Tribeca e Soho

Tra cose da visitare a New York c’è sicuramente il quartiere Tribeca, dove ci dirigiamo…il quartiere set di numerosi film e andiamo alla ricerca della vera caserma dei Ghostbuster!!!

La caserma è proprio una vera caserma e si trova al n. 14 di North Moore St Tribeca ed è contraddistinta dalla foto sul marciapiede, purtroppo è in restauro ma fa davvero sorridere pensare di esserci davanti!! Passeggiamo per le vie di questo quartiere, meno turistiche e più curate.

caserma dei Ghostbuster a Tribeca

Procediamo verso Soho, quartiere molto simile caratterizzato da lunghi palazzi in pietra con le grigie scale di sicurezza in ghisa fuori dai palazzi e negozietti e localini carini.

Nel nostro percorso ci fermiamo in innumerevoli bellissimi negozi di scarpe da ginnastica, nel dettaglio da basket, eh si oggi lo spirito baskettaro ha preso il sopravvento. I negozi di scarpe da basket fanno parte secondo me di una New York assolutamente da visitare perché si entra proprio nello spirito della città!

Tra tutti vi consiglio Flight club, non solo un negozio di scarpe da ginnastica ma un vero museo della scarpa da Basket!! Le scarpe sono infatti tutte confezionate e arrotolate in una pellicola trasparente, intoccabili e raggiungono cifre davvero alte!! Uno spettacolo anche per i non amanti del genere.

Per maggiori informazioni vi invito a leggere il mio articolo SHOPPING A NEW YORK: DOVE, COSA, COME)

New York cose da visitare: Little Italy e China Town

Camminando tra i negozi arriviamo alle zone di Little Italy e China town, se volete invece arrivarci in metro, la fermata più vicina è Canal Street.

Sebbene sia tra le cose da visitare a New York, personalmente Little Italy non mi è piaciuta per niente, a mio avviso è ormai diventata solo una strada poco curata e quasi degradata che vive dell’antica nomea.

E’ praticamente una via, Mulberry Street con ristoranti italiani, non so neanche quanto buoni e originali.

Little Italy

Da Little Italy, ci inoltriamo a China Town, che è praticamente il suo proseguimento e nemmeno questa mi è piaciuta, sebbene anche questa rientri nelle cose da visitare a New York.

Confusione, disordine, sporcizia e venditori ambulanti ovunque.

In queste zone non sembra nemmeno di essere a NY e, sebbene sia interessante vedere come piccoli gruppi di italiani o cinesi hanno organizzato la loro cultura nella Grande Mela, sono stata in generale un po’ delusa.

Unica nota positiva sono i mille negozietti disseminati dove i prezzi sono più buoni che in centro, anche in questo caso vi invito a leggere il mio articolo SHOPPING A NEW YORK: DOVE, COSA, COME.

New York cose da visitare

New York cose da visitare: World Trade Center memorial

Concludiamo la nostra giornata andando dritti al World Trade Center, assolutamente tra le cose da visitare a New York.

Scendiamo dalla metro a Cortland Street e ci troviamo direttamente all’interno del 3-4 World Trade Center, centro commerciale immensamente bianco, sembra di essere quasi dentro alla pancia di un pesce, costruito in occasione della ricostruzione della zona dopo la caduta delle torri.

Usciamo e ci troviamo lì, proprio dove c’erano le Torri Gemelle.

L’assenza in mezzo ai grattacieli che circondavano le torri è veramente grande. Il memoriale è molto suggestivo, con i due quadrati, alias le due basi, grigie, illuminate, con l’acqua che scorre verso l’interno nero, il cui fondo non visibile fa immaginare una discesa infinita, verso il baratro e il buio, le viscere della terra.

Non siamo entrati nel museo, lo vedevo come una trappola per turisti, ma consiglio davvero di visitare il memoriale. Le basi delle torri sono circondate da molti alberi e vi si trova parecchia vigilanza.

world trade center
New York cose da visitare

Dopo questa toccante esperienza ritorniamo in hotel, stanchi ma felicissimi per la giornata.

Per cena sentiamo la necessità di mangiare qualcosa di sano e optiamo per Benjamin Steakhouse, avendo letto diverse recensioni.

Freddissimo all’interno e carissimo, la Steakhouse è una vera bisteccona in stile newyorkese, ecco la mia recensione: https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g60763-d655719-r544208630-Benjamin_Steakhouse-New_York_City_New_York.html#REVIEWS

Costi per le visite della giornata: $ 0.00 – pranzi e cene esclusi.

Spero che il racconto della nostra giornata vi abbia incuriosito, se avete qualche commento, aspetto di leggervi qui sotto, mentre se volete esplorae le altre zone della città vi aspetto sull’articolo del giorno 5 Grand Central Station New York: nel set di un film.

TAGS
RELATED POSTS

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Silvia Pellizzon
Venezia, IT

Ciao! Due informazioni veloci su chi sono: mi chiamo Silvia, ho 30 anni e vivo in provincia di Venezia. Per me viaggiare è parte integrante della mia vita. Lo faccio da sempre. Da bambina era tutto semplice e bellissimo, crescendo però mi sono accorta di quanto possa essere complicato viaggiare se non si è ben informati, così la mia passione è diventata anche un lavoro. Oggi ho deciso di iniziare a condividere i miei viaggi e la mia esperienza nell'organizzazione per cercare di essere d'aiuto a chi sceglie di aprire la propria mente visitando nuovi luoghi!

Seguimi su Facebook!
Archivio Articoli