Castro panorama
Estate Italia

Salento litorale est: il mare Adriatico

on
Agosto 28, 2017

Il litorale ovest Salentino che si affaccia sul Mar Adriatico è molto più roccioso e selvaggio rispetto al litorale est. Poco conosciuto se non per la presenza di qualche centro maggiore, è in verità il mio preferito, nonché anche più economico rispetto al litorale est.

La roccia che contraddistingue per la maggior parte questo tratto di Puglia, soprattutto scendendo verso il profondo sud, rende ancora più giustizia al mare cristallino, che luccica al sole. L’avventura può essere all’ordine del giorno, se solo si cerca un angolo di spiaggia meno battuto dal turismo e più lontano dai parcheggi, quindi spazio alla fantasia e alla scoperta del litorale!!!

litorale adriatico puglia

La valigia:

Qualsiasi località decidiate di frequentare lungo il litorale, vi consiglio di portare tutto il necessario per la spiaggia  libera fai da te, magari con qualche sedia/stuoia come ausilio per mettersi comodi sulle rocce e per potersi posizionare nei posti migliori e isolati evitando le poche zone attrezzate.

Poi pinne, maschera e boccaglio sono sempre graditi per esplorare a fondo questo mare!

salento spiaggetta selvaggia

Esperienze da non perdere e consigli:

  • I tuffi dagli scogli, in modo particolare nella località di Ponte Ciolo dove i punti per tuffarsi sono davvero tanti.
  • Inoltratevi nell’entroterra per scoprire la vera natura salentina dei piccoli paesini, quasi dimenticati di questa parte di Italia e girate, girate più che potete, per sagre e manifestazioni poiché l’estate qui è piena di eventi, che trovano il loro fulcro nella cultura locale. Girare il Salento è davvero semplice, poiché le località sono collegate da una superstrada ad alto scorrimento che percorre l’entroterra, con tratti a due corsie.
  • Informatevi sul vento, attraverso il meteo o parlando con le persone del luogo, prima di raggiungere le spiagge. Vi consiglio caldamente questa parte di litorale nel caso di vento di Tramontana, da Leuca a Otranto e Scirocco, da Otranto verso nordSe volete saperne qualcosa in più leggete il mio articolo: Ad ogni Salento il suo vento.

ponte di ciolo

 

Consigli per l’uso:

  • Percorrete in auto la strada costiera e cercate il punto in cui fermarvi, essendo infatti la strada costiera alta sul mare potete decidere in tutta tranquillità dove fermarvi e il tratto di costa che vi piace di più, troverete sicuramente qualche strada sterrata che vi fa arrivare al mare!

  • Munitevi assolutamente del necessario per la spiaggia libera: qui le spiagge attrezzate sono rare.

  • Munitevi anche delle scarpette da roccia: per lo stesso motivo legato al territorio, le spiagge di sabbia sono poche.

la natura in salento

 

Alloggio & cibo

Come avrete modo di continuare a scoprire nel corso dell’articolo, questa è luna delle zone del Salento che preferisco.

Per quanto riguarda l’alloggio, vi consiglio un bellissimo b&b, il Santa Cesarea Terme b&b, Via Sele 9, dove abbiamo alloggiato anche noi. Vi lascio il link diretto alla struttura e alla mia recensione, ci siamo trovati benissimo: nuovissimo, pulitissimo, la proprietaria gentilissima, colazione molto buona, abbondante e variegata e sempre qualcosa da mangiare a disposizione durante la giornata!

puglia salento la costa

 

Per quanto riguarda invece il cibo, assolutamente da non perdere è una cena a Castro, presso la Friggitoria Del Sole: buonissimo, economico, posto più che tranquillo. Vi lascio qui il link diretto alla mia recensione: https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g1575043-d2180979-r544216975-Friggitoria_Isola_del_Sole-Castro_Province_of_Lecce_Puglia.html#REVIEWS

Altro posto che vi consiglio non tanto per il cibo ma più che altro per la location è il Ristorante Bagno Marino Archi, Via Fontanelle a Santa Cesarea Terme, Italia, +39 0836 944214. La nostra esperienza con la pioggia non è stata delle migliori ma il posto è davvero molto bello ed è obbligatoria la prenotazione anche qualche giorno prima, altrimenti rischiate di non trovare posto fuori, che merita davvero. Qui il link alla mia recensione: https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g1015346-d2208298-r544231018-Ristorante_Bagno_Marino_Archi-Santa_Cesarea_Terme_Province_of_Lecce_Puglia.html

puglia la costapuglia la costa salentina

Dopo questa intro generale, passiamo ora al dettaglio delle varie zone di questa costa e iniziamo dalla parte più a nord per poi scendere fino al tacco.

Vi elenco di seguito le zone che andremo a visitare:

Ho infine dedicato un articolo singolo ad Ostuni e al suo litorale essendo un po’ più a nord del Salento comunemente definito, altrimenti ci sarebbe stato troppo da scrivere in quest’articolo. Se siete interessati a Ostuni, cliccate sul link per leggere il mio articolo!

ostuni

San Foca & Torre dell’Orso

La zona più a nord di questo meraviglioso litorale ma anche più famosa probabilmente, in quanto vi si trovano diverse strutture di tour operator noti.

La zona si raggiunge dall’autostrada A14, seguendo le indicazioni per Brindisi.

San Foca & Torre dell’Orso sono due centri molto vicini tra loro e parecchio frequentati, offrono un bel centro pedonale e un litorale basso in alcune parti sabbioso, poi dipende sempre da dove si va.

Noi ci siamo fermati un giorno, tornando a casa e abbiamo pranzato in un locale molto bello e tipico sul mare e sugli scogli.

Qui le spiagge sono abbastanza attrezzate e la zona è adattissima anche a famiglie con bimbi!

torre dell'orso

torre dell'orso

Baia dei Turchi & Porto Badisco

Scendendo verso sud troviamo la famosissima Baia dei Turchiche dire una delle spiagge più belle del Salento!

Sabbiosa la distesa centrale, rocciosa ai lati, è facilmente frequentata anche da famiglie con bambini, poiché non è a strapiombo sul mare e la roccia scende gradualmente nell’acqua, è quindi una zona adatta anche ai bimbi e si può stare tranquillamente nell’acqua bassa per diversi metri dalla costa.

Relativamente lunga, rispetto alle piccole baie che si trovano da queste parti, è anche dotata di un bel parcheggio da cui si raggiunge la spiaggia attraverso diversi sentierini.

Tanto frequentata dai turisti, consiglio di arrivare presto la mattina o nel pomeriggio e allontanarsi dalla zona centrale attraverso i sentierini in modo tale da posizionarsi in zone meno battute e più selvagge, noi siamo andati verso destra e avevamo una roccia e una zona d’acqua solo per noi.

Altro consiglio, mi raccomando portatevi tutto l’occorrente per la spiaggia libera, compreso cibo e bevande!

baia dei turchi otranto

puglia otranto baia dei turchi

Porto Badisco si trova poco più a sud della Baia e si tratta di una piccola insenatura sabbiosa.

Noi non ci siamo mai fermati, l’abbiamo sempre vista dall’alto della strada perché ogni volta era gremita di gente, talmente piena che dalla strada litoranea che passa sopra la baietta si vedevano solo teste e asciugamani. Cosa da sottolineare è che è una delle ultime spiagge di sabbia prima di approdare alla roccia!

La consiglio magari in mesi diversi da agosto, in modo tale da potersela godere in tutto il suo splendore!

salento panorama

Scendiamo ora più verso il tacco della regione….

Santa Cesarea Terme, Porto Miggiano e Castro

Si capisce subito quando dalla strada litoranea si arriva a Santa Cesarea Terme. La cittadina salentina si contraddistingue infatti per la presenza di diverse ville che la rendono attraente non solo per il suo mare ma anche per il suo fascino storico e culturale.

Le ville, in stile liberty e art decò, risalgono per lo più alla seconda metà dell’800 con l’apertura al pubblico delle terme (da qui il nome…:). Queste ultime erano frequentate da nobili che qui fecero costruire le proprie ville di villeggiatura per essere vicini alle terme appunto.

Nel centro della cittadina si trovano le ville più importanti, Villa Raffaella e Villa Sticchi. La prima era la dimora estive della Baronessa Raffaella Lubelli, che si ispirò all’esotico; oggi è una struttura ricettiva. La seconda, dotata di una grande cupola, a strapiombo sul mare, è ispirata all’oriente e all’Egitto, tanto da sembrare quasi un’apparizione lungo la costa.

La zona balneare di Santa Cesarea è allo stesso tempo molto particolare: completamente rocciosa e a tratti addirittura inagibili, è alta e frastagliata, con acque profonde. Ci sono diversi stabilimenti balneari e zone attrezzate per l’ingresso in acqua tuttavia non consiglio molto questa zona alle famiglie con bambini.

costa pugliese

Porto Miggiano

E’ una piccola baia non lontana da Santa Cesarea Terme, verso il tacco dello stivale. Vi avviso già che a dire il vero questa spiaggia non sarebbe agibile, ma nonostante ciò è sempre gremita di gente: purtroppo le cose proibite ci attraggono, è pur vero che la baia è abbastanza pericolosa da raggiungere, sebbene sia splendida. Ci si arriva dalla strada litoranea, lungo la quale si trova il parcheggio, che è inoltre quello di un locale, per raggiungere la spiaggia si utilizza una scalinata rudimentale e naturale, a tratti disgregata che arriva dalla strada alla sabbia.

Vi consiglio di vedere la spiaggetta sicuramente ma di non pensare di dedicarci molto tempo dato che è davvero sempre piena di gente, soprattutto in luglio/agosto, noi abbiamo sostato il tempo di un bagnetto e siamo ripartiti.

Eventualmente c’è sempre l’alternativa di raggiungerla in barca, per chi può è la soluzione migliore.

Mi raccomando, fate davvero attenzione alla scalinata perché è abbastanza pericolosa e assolutamente non adatta a bambini, anziani o a persone con problemi di deambulazione.

porto miggiano

porto miggiano

Castro

Bellissima!!! il mio paese preferito di questa parte di Salento!! Bellissimo di giorno ma anche di notte, pittoresco e suggestivo. La prossima volta vorrei alloggiare proprio in questo paesino, vi consiglio vivamente un giretto serale per cena o semplicemente per un gelato.

Inoltre se andate nel mese di agosto non perdetevi la Sagra del Pesce fritto, buonissimo, e la festa della Madonna di Pompei, che si celebra dal 12 agosto e termina con dei bellissimi fuochi d’artificio in mezzo al mare, fantastici!!

castro

castro festa della madonna

 

castro

Ciolo

Eccoci arrivati al profondo sud della Puglia, quasi al tacco dello stivale nella meravigliosa cornice di Ciolo. La località prende il nome dal ponte omonimo che si trova praticamente sulla baia di Ciolo e che divide la terra dall’acqua.

Ciolo è frequentatissima in alta stagione, si compone di una piccolissima spiaggetta spesso gremita di gente a cui vi si accede tramite una scalinata; oltre a questa ci sono un sacco di punti dove potersi arenare sulla roccia, scegliendo il masso che più vi piace.

La località non è molto adatta a chi desidera sdraiarsi comodamente su un lettino o sulla sabbia ma piuttosto piacerà tantissimo alle persone in cerca di avventura e tuffi dalle altezza più disparate.

E per chi vuole provare il brivido c’è sempre la possibilità di tuffarsi proprio dal ponte!!! in realtà sarebbe vietato ma nelle diverse volte in cui ci sono andata ho sempre trovato qualcuno che dava spettacolo, tra gli altri un mio amico, pazzo!!! 😉

Ad ogni modo qui l’acqua è davvero una meraviglia e una sosta è obbligata!!!

ciolo

ciolo salentociolo

 

Spero di esservi stata utile nella scoperta di questa parte di Salento, in alternativa? Scrivetemi!!!

Inoltre vi ricordo che se volete scoprire le altre zone Salentine, potete leggere i miei articoli:

Salento: lu sole, lu mare, lu jentu

Salento litorale est: il mar Ionio

Santa Maria di Leuca: il Salento tra i due mari

Ad ogni Salento, il suo vento

salento litorale adriatico

Infine se volete continuare a leggermi, vi invito a seguirmi sui miei social Instagram e Facebook, che trovate qui di seguito, per altri consigli sui miei viaggi.

Buona lettura e a presto con la prossima zona Salentina!!!

TAGS
RELATED POSTS
20 Comments
  1. Rispondi

    annalisa

    Aprile 29, 2019

    Avete fatto davvero un bel tour! Anche noi abbiamo fatto un road trip in Puglia, ma non abbiamo toccato le stesse zone. La cosa che ho amato di più della penisola salentina è proprio quel bel venticello che si alzava nel pomeriggio, e che, scacciando l’umidità accumulatasi durante la mattinata, faceva uscire fuori dei colori spettacolari e delle luci davvero fantastiche.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Aprile 29, 2019

      Fantastico il venticello perenne! Il Salento l’abbiamo girato praticamente tutto e questa è la zona che preferisco con Ugento e Lido Marini, splendida anche quella. Sperando di toccare le giuste zone con il giusto vento il Salento è proprio una meraviglia.

  2. Rispondi

    Claudia

    Aprile 29, 2019

    Siamo andati dall’altra parte del mondo, ma non siamo mai stati in Salento. Vedendo le tue foto devo dire che è ora di recuperare.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Aprile 29, 2019

      Siiii Claudia! E’ davvero meraviglioso! Se vuoi consigli basta che mi chiedi o leggi i miei articoli, l’ho praticamente recensito tutto 😉

  3. Rispondi

    Ylenia

    Aprile 29, 2019

    Ciao Silvia! Il tuo articolo casca proprio a pennello! Vorrei andare in Salento a settembre con mio marito, mi sono presa nota di tutti i posti da vedere e le spiagge dove andare! Grazie mille per ogni tuo consiglio!

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Aprile 30, 2019

      Ciao Yleeee!! Grande, ottima scelta!!! attendo i tuoi commenti allora e se hai bisogno sono qui!! :))

  4. Rispondi

    anna di

    Aprile 30, 2019

    Omg che posti meravigliosi! Non ci crederai, ma ho girato davvero tanto il mondo e non sono mai stata li. Sono andata nel Salento, verso ovest, per tre giorni e avevo capito quanto fosse davvero bello. Ora non ho proprio più scuse, devo assolutamente farci un giro .

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Aprile 30, 2019

      Siiii Anna te lo consiglio davvero. Effettivamente a volte andiamo dall´altra parte del mondo senza visitare i posti vicini a noi, lo stesso vale per me. Il Salento te lo consiglio davvero per le sue spiagge, clima, gente e cibo, inutile dirlo!! Se hai bisogno di una panoramica su tutta la zona puoi leggere anche gli altri miei articoli, per trovare il posto che più fa per te!! le spiagge che ti consiglio di non perdere sono comunque Otranto – La baia dei Turchi, Castro, Ciolo e la zona di Ugento -Lido Marini e poi Porto Selvaggio e Punta Prosciutto, uno spettacolo, magari le avrai già viste essendo stata ad ovest 😉

  5. Rispondi

    Valentina

    Aprile 30, 2019

    Avevo pensato di fare qualche giorno a Polignano a Mare, mi erano piaciute le foto che avevo visto. All’interno non posso andarci perché scendo da sola in treno, ma ho visto che non ci siete passati da Polignano. Mi sembrano luoghi comunque da vedere.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 2, 2019

      Ciao Valentina! si, visitata anche Polignano ma devo ancora scrivere l’articolo. Se hai bisogno di consigli su dove alloggiare e dove mangiare ti posso tranquillamente aiutare: noi abbiamo alloggiato in un bellissimo b&b con la camera in una specie di grotta, fantastico. Sai cosa? a questo punto cerco di scrivere l’articolo a breve così potrai prendere nota di tutti i miei consigli sulla cittadina, ce la metterò tutta! 😉

  6. Rispondi

    Cristiana

    Aprile 30, 2019

    Complimenti per il bellissimo tour e grazie per averlo condiviso con noi! Mare veramente favoloso, poco da dire!

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 2, 2019

      Grazie mille Cristiana! Mare assolutamente splendido senza andare dall’altra parte del mondo 😉

  7. Rispondi

    Veronica | Lost Wanderer

    Aprile 30, 2019

    Vendo vissuto in Puglia tre anni, ogni volta che se ne parla mi sale una nostalgia assurda. NOn ho visitato quella parte di Salento ancora, ma visto che torno (non spesso ma una volta ogni 6 anni ci sta), me le segno per la prossima volta.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 2, 2019

      Siiii Veronica, io amo tutto il Salento e praticamente ci torno ogni anno. Tra tutte secondo me questa è la parte più bella e anche meno affollata.

  8. Rispondi

    Sabrina Balugani

    Maggio 6, 2019

    Ho sempre ammirato le foto di una amica che abita in zona trovando che sia un paradiso da vivere e da condividere ma con questo vostro articolo me ne sono innamorata maggiormente. Un luogo incantevole anche se leggermente meno accogliente di quello che potrebbero essere le zona più conosciute. Mi piace molto il vostro tour.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 6, 2019

      Grazie mille Sabrina, il Salento è veramente una meraviglia, come nelle foto!!! Poi questo versante è più selvaggio, quindi ancora meglio!

  9. Rispondi

    Annalisa

    Maggio 7, 2019

    Questa estate volevamo andare proprio in questi posti del salento, prenderò spunti dal tuo articolo. Grazie

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 7, 2019

      Ci mancherebbe Annalisa, anzi, se hai bisogno sono a disposizione!

  10. Rispondi

    Sara Chandana

    Maggio 17, 2019

    In Salento ci vivo. Sono nata qui e, pur girando il mondo, amo avere la mia base nell’entroterra salentino. Il mare dista da me solo 20 km. I posti che avete citato sono tra i miei preferiti. Che mare, eh? 🙂

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      Maggio 20, 2019

      Fantastico davvero!! Fortunata te che ce l’hai così vicino!!

Commenta

Silvia Pellizzon
Venezia, IT

Ciao! Due informazioni veloci su chi sono: mi chiamo Silvia, ho 30 anni e vivo in provincia di Venezia. Per me viaggiare è parte integrante della mia vita. Lo faccio da sempre. Da bambina era tutto semplice e bellissimo, crescendo però mi sono accorta di quanto possa essere complicato viaggiare se non si è ben informati, così la mia passione è diventata anche un lavoro. Oggi ho deciso di iniziare a condividere i miei viaggi e la mia esperienza nell'organizzazione per cercare di essere d'aiuto a chi sceglie di aprire la propria mente visitando nuovi luoghi!

Seguimi su Facebook!
Seguimi su Instagram!
La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi!

Archivio Articoli