Estate Europa Weekend

Valladolid: 5 cose low cost da fare in città

on
13 Febbraio, 2020

Oggi vi parlo di una cittadina spagnola un po’ sconosciuta, di una piccola perla spagnola: il suo nome è Valladolid.

Valladolid si trova nella parte nord-occidentale della Spagna, a nord di Salamanca e Madrid e a sud di Bilbao, nella regione chiamata Castilla y Léon.

Storica capitale del Regno di Spagna, Valladolid ospita una delle università più antiche del paese e ha accolto tra i suoi abitanti anche Cristoforo Colombo.

Valladolid: 5 cose da fare in città

Quando andare a Valladolid

Il periodo migliore per visitarla è l’estate e la primavera, in quanto essendo verso il nord della Spagna in inverno è freddino.

Io ho avuto il piacere di scoprire la cittadina durante un week-end, trascorso con le mie amiche Camilla, Claudia e Chiara, a casa di quest’ultima che si trovava a Valladolid in Erasmus.

Diciamo fin da subito che i propositi per il nostro week-end erano: spender poco, divertirci e visitare pochi musei, quindi se anche tu, sia che viaggi solo, sia con bimbi o con amici, hai i nostri stessi interessi, questo l’articolo che fa per te!

Iniziamo come sempre dall’arrivo per poi consigliarvi cosa non perdere in città se decidete di passarci un week-end.

Come arrivare in città

Arrivare a Valladolid non è per niente complicato, infatti la città è dotata di un aeroporto dove arrivano voli nazionali ma anche internazionali, ci sono infatti dei voli diretti anche dall’Italia.
Nel nostro caso abbiamo preso il volo diretto Ryanair da Bergamo e siamo arrivati direttamente in città; penso però che il volo sia stagionale, in alternativa si può fare scalo a Barcellona.

Ecco il sito dell’aeroporto di Valladolid che è anche ricco di informazioni utili sulla città: http://www.aena.es/es/aeropuerto-valladolid/index.html
Altra opzione per raggiungere la cittadina è con volo fino a Madrid o Salamanca e da qui pullman fino a Valladolid, le linee bus sono efficienti e i collegamenti frequenti, la tempistica di viaggio è di 2-3 ore circa da
Madrid, 1 ora e mezza circa da Salamanca.

valladolid aeroporto

Cosa vedere a Valladolid

Una volta arrivati nella cittadina, ecco le cose assolutamente da non perdere per entrare nel vivo della sutura Valdolidiana se anche tu hai un budget ristretto e non troppo tempo da dedicare ai musei!

Piccola info: il centro di Valladolid è quasi tutto pedonale quindi visitare la città è molto semplice, senza prendere mezzi o procedere a lunghi spostamenti.

  1. Visitare Plaza Mayor
  2. Passeggiare tra la Cattedrale, gli edifici storici e le case-museo della città
  3. Shopping su Calle de Santiago
  4. Vita notturna
  5. Escursione a Madrid o Salamanca

1.Plaza Mayor

Comunemente definita il centro della città e cuore pulsante, la piazza è vivacissima e frequentatissima. Vi consiglio di dedicare un po’ di tempo per visitare tutta l’area della piazza, circondata da tipici vicoletti e viuzze che partono da qui e palazzi nobiliari, tra cui quello Comunale con la sua Torre dell’Orologio.

valladolid plaza mayor

2.Passeggiare tra la Cattedrale e gli edifici storici della città

Valladolid offre una grande quantità di edifici storici, religiosi, case nobiliari, centri culturali e tanto altro.
Tra questi spicca indiscussa la Cattedrale, l’edificio religioso più importante della città, iniziata nel corso del 16esimo secolo e completata solo nel 1700. Vicino alla cattedrale si trova il Museo Diocesano, ricco di sculture in legno. Altra chiesa vicinissima è la Chiesa di Santa Maria la Antigua di stampo romanico.
Per quanto riguarda invece gli edifici civili, da non perdere l’Università, una delle più antiche della Spagna. Degni di nota il palazzo che ospita la facoltà di Giurisprudenza, che vanta una facciata bellissima in stile
barocco e il collegio di Santa Cruz che ospita oggi una bellissima biblioteca.

Valladolid vanta anche di due case museo di due bei personaggi importanti, che hanno contribuito a far crescere al città dal punto di vista intellettuale e culturale:
Casa di Cervantes, dove Miguel ha vissuto per tre anni con la sua famiglia e dove ultimò il Don Chicotte
– Casa di Cristoforo Colombo, dove visse gli ultimi anni della sua vita e dove oggi è possibile ammirare oggetti e documenti legati alla scoperta dell’America.
Il mio consiglio è quello di prendersi qualche oretta a piedi e passeggiare per le vie della cittadina, tra i suoi edifici, tutti vicini tra loro!

Valladolid: 5 cose da fare in città

3.Shopping su Calle de Santiago

Calle de Santiago è la via dello shopping cittadino dove si affacciano i diversi negozi della città. I marchi del gruppo Zara sono quelli che chiaramente spopolano, qui ancor più che in altre città dato che ci troviamo
nella loro terra d’origine; anche di Mango ce ne sono di diversi. La cosa bella è che stile e collezioni sono completamente diversi rispetto a quello che troviamo in Italia, quindi una bella spulciatina ci sta tutta!
Un aspetto bello di Valladolid è poi che qui si trovano ancora i negozietti a marchio singolo locale, dove quindi si possono trovare capi originali, in stile spagnoleggiante (simili al marchio Desigual) e ha prezzi comunque buoni.

Valladolid: 5 cose da fare in città

4.Vita Notturna & Tapas

Impossibile perdersi la vita notturna di Valladolid…e noi ne abbiamo fatta tanta!
Orari posticipati rispetto ai nostri, tipici delle città spagnole, la sera si cena verso le dieci e a mezzanotte si esce. Frequentatissime dai ragazzi (ricordo che qui si trova una delle più antiche e frequentate università
della Spagna) strade e locali si riempiono di musica, drink e festa.
La zona di Plaza Mayor e Coca sono più elittarie, mentre la San Miguel è quella più economica e giovanile.

Inoltre vi ricordo che siamo in Spagna quindi come non approfittare di qualche Tapas per cena?
Le aree dove vi suggerisco di cenare sono a attorno alla Plaza Mayor (abbastanza cara), San Martin (più economica) o la zona Coca, sempre abbastanza cara.
Se invece preferite cenare in ristornate vi consiglio il Tasquita, Jero o il Grill.

valladolid plaza mayor

5.Escursione a Madrid o Salamanca

Se la vostra permanenza in città è di più giorni e avete voglia di fare un’escursione fuori dalle mura cittadine, diversi sono i collegamenti in bus con Madrid e Salamanca. Potete quindi approfittare per fare una bella escursione in una delle due città; secondo me tra le due meglio a Salamanca, essendo più piccola e vicina.

Questa è Valladolid! E voi, l’avete visitata o avete in mente un viaggetto qui?

Attendo i vostri commenti e spero che anche per voi come per me possa essere una bella scoperta!

TAGS
RELATED POSTS
7 Comments
  1. Rispondi

    Cla

    27 Aprile, 2020

    Un posto che non ho mai preso in considerazione, ma hai dato degli spunti davvero molto interessanti.

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      27 Aprile, 2020

      Mi fa piacere Claudia!! Grazie 🙂

  2. Rispondi

    Raffaella

    28 Aprile, 2020

    Mio marito lavora con un’azienda di Valladolid e ogni anno ci va per siglare alcuni contratti. La prossima volta ci andrò anch’io: mi avete fatto venir voglia di visitarla. Mi sembra molto più carina di come la descrive la mia dolce metà. 😉 Che mi abbia depistato per non avermi tra i piedi? 😉

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      1 Maggio, 2020

      Ciao Raffaella! ehehehehe no daiiiii spero proprio di no!! magari ti ha depistato per farti una sorpresa prima o poi :)) comunque si, secondo me auto-invitati per il prossimo suo viaggio!! attendo il tuo feedback :))

  3. Rispondi

    Sara Chandana

    28 Aprile, 2020

    Non ci sono mai stata, ma sembra un posto interessante in cui stare.
    Poi ha vantato dei cittadini di tutto rispetto. 🙂

    • Rispondi

      Silvia Pellizzon

      30 Aprile, 2020

      Esatto! le piccole cittadine che si rivelano sorprese 🙂

  4. Rispondi

    CoreyOcear

    28 Luglio, 2020

    Kudos, Wonderful stuff!
    d765olz d88jkm c7ab53b

Commenta

Silvia Pellizzon
Venezia, IT

Ciao! Due informazioni veloci su chi sono: mi chiamo Silvia, ho 30 anni e vivo in provincia di Venezia. Per me viaggiare è parte integrante della mia vita. Lo faccio da sempre. Da bambina era tutto semplice e bellissimo, crescendo però mi sono accorta di quanto possa essere complicato viaggiare se non si è ben informati, così la mia passione è diventata anche un lavoro. Oggi ho deciso di iniziare a condividere i miei viaggi e la mia esperienza nell'organizzazione per cercare di essere d'aiuto a chi sceglie di aprire la propria mente visitando nuovi luoghi!

Seguimi su Facebook!
Archivio Articoli